Raspberry

Il Raspberry è una scheda madre o per meglio dire Single-board computer, in quanto in un’unica scheda comprende CPU, GPU, RAM e periferiche di input/output a basso costo e soprattutto open source, il che vuol dire che per questa scheda madre ci sono migliaia di progetti rendendola estremamente versatile. I progetti spaziano dalla robotica, all’informatica, dalla retro emulazione all’infotainment.

Quali sono i punti di forza del Raspberry?

  • Dimensioni estremamente ridotte
  • Consumi energetici molto bassi
  • Prezzo basso
  • Estrema versatilità
  • Enorme comunità di sviluppatori che portano avanti e condividono un’infinità di progetti
  • Possibilità di adattarlo alle proprie esigenze
Raspberry Pi 4
Raspberry Pi 4

Accenni storici e versioni

Il Raspberry è stato creato nel Regno Unito dalla Raspberry Pi Fooundation nel 2012, e si basa su architettura ARM; per il Raspberry c’è anche un Sistema Operativo dedicato chiamato Raspian, ovviamente con kernel Linux e basato sul Sistema Operativo Debian ottimizzato per processori ARM.

Finora (2020) sono state create 4 versioni principali e varie versioni per ogni revisione che differiscono tra di loro per alcune funzionalità presenti, come ad esempio la presenza di una porta di Ethernet oppure della scheda di rete WiFi.
La cronologia di rilascio delle versioni delle schede Raspberry è la seguente:

  • Raspberry Pi 1 Model B – Aprile 2012
  • Raspberry Pi 1 Model A – Febbraio 2013
  • Raspberry Pi 1 Model B+ – Luglio 2014
  • Raspberry Pi 1 Model A+ – Novembre 2014
  • Raspberry Pi 2 Model B – Febbraio 2015
  • Raspberry Pi Zero – Novembre 2015
  • Raspberry Pi 3 Model B – Febbraio 2016
  • Raspberry Pi Zero W – Febbraio 2017
  • Raspberry Pi 3 Model B+ – Marzo 2018
  • Raspberry Pi 3 Model A+ – Novembre 2018
  • Raspberry Pi 4 Model B – Giugno 2019

Da dove comincio?

Per cominciare a muovere i primi passi nel mondo del Raspberry, avremo bisogno essenzialmente di 4 cose:

  • Raspberry (ma va?)
  • Scheda micro SD per installare il Sistema Operativo e gestire i dati
  • Alimentatore
  • Case dove ospitare il Raspberry
Raspberry + accessori
Raspberry Pi 4 con il necessario per utilizzarlo: Alimentatore, Micro SD e Case

Ordinando il Raspberry ci arriverà a casa solo la scheda, sta a noi completarlo per quelle che sono le nostre esigenze, quindi se l’utilizzo sarà come mini PC, potremo orientarci comperando un case minimalista, una SD capiente ed ovviamente un alimentatore, ma se lo utilizzeremo per giocare ai vecchi giochi da sala giochi o per consolle casalinghe, sceglieremo un case che ricorda una vecchia consolle di videogame.
Spesso online si trovano offerte che comprendono tutto il necessario per avere un sistema pronto all’uso, ma andrà comunque assemblato il tutto, altrimenti che gusto ci sarebbe?

Case NES
Case a forma di NES, adatto per l’utilizzo come retroconsolle

You may also like